Frutta martorana

Peso: 200gr

Ingredienti: zucchero di canna, mandorle, mandorle amare

La scuola dolciaria siciliana trae buona parte delle sue origini dalle cucine dei conventi. E i suoi prodotti erano (e sono tuttora) associati a ricorrenze ed eventi religiosi. Simbolo indiscusso di questo legame, prima religioso e poi popolare, la Frutta di Martorana nasce nel ‘500 proprio nel convento della Martorana (nel centro storico di Palermo). Secondo la leggenda fu con questi dolci di pasta reale – fedelissime riproduzioni per forma, colori e aspetto della frutta e degli ortaggi – che le suore ingannarono gli occhi dell’imperatore in visita al convento, addobbando gli alberi del giardino con queste creazioni di pasta di mandorle. Da lì, il successo e la diffusione furono immediati. E duraturi: grazie alla sua perfezione, alla preziosità degli ingredienti, alla sua capacità di colpire la vista e far dolce la bocca, la Frutta di Martorana è divenuta il dolce tipico della ricorrenza dei Morti: un modo per “consolare” i credenti nei giorni del ricordo e del lutto per i propri cari defunti.

Dolce riconosciuto dalla regione Sicilia come prodotto agroalimentare tradizionale, la Frutta di Martorana è inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T.) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf).

 9,00

Disponibile